Villa Santa Lucia degli Abruzzi

Zone economiche speciali,disegnata mappa

Piena condivisione, da parte del partenariato istituzionale, dei criteri scelti dalla Regione per l'individuazione delle Zone economiche speciali (Zes), che saranno istituite sul territorio abruzzese. È quanto emerso nel corso della riunione, a Pescara, convocata dal presidente vicario Giovanni Lolli alla quale hanno partecipato il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, i rappresentanti dei Comuni, dell'Arap, dell'Autorità portuale, delle prefetture, dell'Agenzia per le Dogane, delle capitanerie di porto e di tutti gli enti coinvolti nella fase di consultazione. Un incontro in cui è stato fatto il punto sulle aree che verranno ricomprese nelle Zes, che coprono una superficie complessiva di 1807 ettari, e ricadranno su 3 direttrici: Ortona-Vasto con le zone industriali di Val di Sangro e San Salvo; l'asse trasversale Pescara-Civitavecchia, passando per le aree produttive e logistiche di Manoppello, Sulmona-Pratola Peligna, Avezzano e Carsoli; l'autoporto di Roseto.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie